Chi Sono

Chi sono – scrittrice

Sono nata a Modena, classe 1972, ma ligure di adozione. Ho sempre sognato di fare la scrittrice: ero convinta che quel mestiere mi avrebbe portato a scoprire il mondo.

Noi viviamo attraverso la vita degli altri. Scrivere per me è una sorta di meraviglioso sbalordimento e, per capire le cose, ho assolutamente bisogno di scriverle.

Scrivere per essere viva e autentica.

Il momento più spaventoso è sempre prima di iniziare a scrivere. Le pagine sono ancora vuote, ma c’è una specie di sensazione miracolosa che le parole siano lì, scritte con inchiostro invisibile e che chiedano a gran voce di diventare visibili.

Reporter, da vent’anni (Viaggi di Repubblica, Gente Viaggi, Partiamo, riviste di nicchia, premio letterario e autrice dei testi del libro fotografico “Il golfo dei Poeti – edito Sagep). Amante della natura, del mare, dell’avventura, del viaggiare al di là dei confini del mappamondo per raccontare i veri luoghi e la vera vita della gente del mondo. Appassionata di comunicazione, letteratura di viaggio, sociale, cronaca di vita, fotografia, musica e libri.

Ho una particolare predilezione per le tematiche culturali, turistiche e altri generi letterari dal fantastico mondo della fiaba, sia come genere narrativo sia in relazione alla pedagogia, al ruolo nell’educazione del bambino e del fanciullo, ai racconti e romanzi (scrivo favole e racconti per bambini, libri di viaggio e reportage, da sempre) e, dulcis in fundo, mi diverto a scrivere, con elegante e provocatoria ironia, di satira politica subito dopo, o prima, di una recensione musicale  o cinematografica.

Questo è il mio primo salto, in prima linea, fuori dal profumo della carta stampata, nel mondo digitale!

 

Chi sono – giornalista

La nostra professione – essere giornalista – è una continua lotta e un costante stato di allerta tra il nostro sogno, la nostra volontà di essere del tutto indipendenti e le situazioni reali in cui ci troviamo, che ci costringono, invece, ad essere dipendenti da interessi, punti di vista, aspettative dei nostri editori.

Io ho un concetto etico di giornalismo. Un giornalismo fatto  di verità.

Un giornalismo consapevole. Un giornalismo libero.

Scrivere è una potentissima lente d’ingrandimento ma, scrivere (bene), per dirla alla Francis Scott Fitzgerald, è “sempre come ‘nuotare sott’acqua e trattenere il fiato’, tuffarsi in un ‘altrove’ rispetto alla vita”: novantanove per cento talento… novantanove per cento disciplina… novantanove per cento lavoro.

E io…sono solo una giornalista libera-mente curiosa. Un’insaziabile curiosità di sapere tutto. Tranne quello che vale la pena conoscere che, poi, lo stesso vale per i lettori, no?

Ci sono due specie di giornalisti: quelli che si interessano a ciò che interessa il pubblico; e quelli che interessano il pubblico a ciò che gli interessa – e questi sono i grandi.

Un giornalismo etico, fatto di verità. Un giornalismo consapevole.
Nella ragnatela dei fatti, molte verità vengono strangolate.
Questo il mio impegno…

Scopri la mia esperienza:

CV EditoriaCV Comunicazione